Presente!







           08 Giugno 2009

          "Carissimo Giorgio, rispondo con piacere alla tua chiamata. Qui tutto procede 

           al solito e sono contento di sapere che anche tu stai bene. Finito il Corso  

           sono stato inviato a Udine al 27° Rgt. Artiglieria Pesante Semovente Caser-

           ma Osoppo, I° Btr. Con me era Paolo Malucelli con quale sono entrato con-

           temporaneamente a Bracciano e uscito da Udine da Sergenti. Ti allego una

           foto di tutti i Sergenti, in borghese che erano a Udine come a Bracciano.

           Come vedi è scritto Trieste: era di domenica, eravamo in realtà a Mug-

           gia, sul mare a festeggiare la fine della Naja. Giornata indimenticabile.

           Mi spiace, ma non sono sicuro di ricordare tutti i nomi: vedi di fare qualche

           riscontro con il materiale che hai. Mi farebbe piacere ricevere l' elenco di

           quanti hai rintracciato."

                                Ti saluto e ti abbraccio."

                                                      Adolfo

 

                                                   


            29 GIUGNO 2009

            "Con tantissima gioia ho ricevuto la tua comunicazione che mi ha portato a

            a quarantadue anni fa quando eravamo giovani e forti nello spirito e nel

            corpo. Anche io sono in pensione dal  primo Settembre 2007 e per sbar-

            re il lunario, dopo trentasette anni di insegnamento mi sono dedicato al-

            agricoltura: mi aiuta a riposare la mente e a tener lontano il diabete.

            Sono felicemente sposato e ho due Figlie di cui, una pure sposata. La tua

            lettera mi è stata recapitata da uno dei miei fratelli che abita nella ca-

            dei genitori a Mammola. Mi piace l' idea di potersi incontrare di nuovo

            col maggior numero possibile dei Compagni di Corso e con i nostri Superio-

            ri. Conservo ancora il Makp, delle foto di Bracciano e del Reggimento a

            Udine che ti invierò. Come sarà successo un po' a tutti noi, dopo il Con-

            gedo, per qualche tempo, mi sono scambiato saluti e contatti con alcu-

            di noi: inevitalmente tutto ciò è poi venuto a cadere.

            Nel Luglio del 1977 mi trovavo in treno da Venezia a Gorizia, insegna-

            gnavo a Venezia ed ero in Commissione Esame di Maturità per Venezia,

            Mestre e Gorizia. Il treno si è fermato fuori stazione e, ritardando

            la partenza, mi sono affacciato al finestrino per vedere cosa succedes-

            se. Ho visto una persona che aveva l' aria di andare a controllare qual-

            cosa. L' ho guardato e in un solo istante ne ho ricordato il nome che ho

            gridato: si trattava di ROBERTO ZULIANELLO ! Solo qualche minuto

            per un "ciao come stai" e il treno è ripartito. Ti allego due foto dal-

            album diei ricordi: altre ne ho che ti invierò prossimamente."

            Ti saluto e ti abbraccio.

                                                        Adolfo 


                     

                              

            11 Dicembre2009

            "Carisssimo, mi ha fatto piacere, oggi, sentire la tua voce e ti faccio i miei

            complimenti per il lavoro che hai svolto in modo encomiabile. Ho visto le foto

            che mi hai inviato e ti assicuro che alcuni commilitoni non li ho proprio pre-     

                    sentima farò in modo di ricordare i nomi almeno di alcuni di loro. E' bello

            poter coltivare una amicizia con radici così profonde. Il merito di questa

            riscoperta è tutto tuo. Per Natale ti chiamerà per farti gli Auguri.

            Ti lascio, al momento con una abbraccio affettuoso.

                                                        Adolfo



 

                                   

 

 

 

 

.

"16 Corso A.C.S." - Powered by Professional Site
There are countless other replica watches sale makers whose quality and aesthetic value surpass that of Rolex by leaps and bounds. Regardless, wearing one of those other replica watches sale around someone who does not know about fine replica watches sale will not have the same effect as a Rolex has on another's perception of the Rolex wearer. Only a Rolex has the power to impress like fancy sounding degrees and titles. Even I, who feels at least slightly immune to the power of Rolex is slowing considering the effects of owning one. I wonder what people would think, which replica watches sale they would react most favorably to. Notice, none of this contemplation has anything to do with what I want personally in swiss replica watches. A Rolex is a pretty standard watch by most measures. They don't do anything particularly special, and yet people want them, and countless other replica watches want to be them.